Comune di Minturno

Eventi Dicembre 2018


Sei in: Home » Il Turista e il Territorio » Il Turismo religioso

Il Turista e il Territorio

 

Il Turismo religioso

A pochi passi dal Castello sorge la Chiesa di S. Francesco, fatta costruire, intorno al 1363, dalla famiglia Caetani. L'interno è in pietra viva e ad una sola navata. Sulla parete destra si può ammirare l'affresco della Madonna delle Grazie, Protettrice di Minturno, la cui festa si celebra il 1° settembre. Alla Vergine è dedicata anche la Sagra delle Regne (covoni di grano), in programma la seconda domenica di luglio. “Fuori le mura” si trova la Chiesa dell'Annunziata, in stile gotico, edificata nel XIV secolo. L’edificio, di proprietà comunale, fu riaperto al culto nel 1931 come tempio votivo dei minturnesi caduti nella Prima Guerra Mondiale, dopo il restauro commissionato dal concittadino Pietro Fedele, storico e Ministro della Pubblica Istruzione nel 1925-28.
La Chiesa Parrocchiale di San Pietro, costruita verso l’XI-XII secolo, è caratterizzata da un nartèce con arcate a sesto acuto disuguali. Sul pròtiro si innalza il campanile a tre piani di bifore romaniche. L’interno è a tre navate, arricchite da colonne provenienti da Minturnae. Il filone religioso si raccorda, inoltre, a due spunti: il primo è legato a Sant'Albina che, nel 250, sotto l'Imperatore Decio, subì il martirio sul lido di Scauri; il secondo è rappresentato dal culto mariano scaturito dalla Cappella Ducale della famiglia Caracciolo-Carafa (XVIII sec.), sull’Appia. Le Parrocchie di Scauri sono dedicate, infatti, a Maria SS. Immacolata (1931) ed alla Martire Albina (1958).

Una contrada è intitolata a Santa Reparata, che subì il martirio in Cesarea: lo storico Angelo De Santis rammenta  che "messa poi in una barca, approdò al lido di Scauri, dove fu sepolta" (251). La Parrocchia di Marina di Minturno, istituita nel 1948, è dedicata a San Biagio Vescovo e Martire. Al centro di Tufo è situata la Chiesa di San Leonardo Abate (XVI sec.), mentre a Tremensuoli  si trova quella di San Nicandro Martire (XVI secolo), a croce greca. Il Tempio di S. Maria Infante (edificato verso il XVII secolo) è stato ricostruito nel secondo dopoguerra, seguendo linee architettoniche moderne. Nell’ala sinistra spicca un quadro della Madonna delle Grazie (XVIII sec.), opera del pittore Sebastiano Conca. Da ricordare, infine, la Chiesa Parrocchiale di San Giuseppe (XVIII secolo), a Pulcherini.

Allegati


Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Minturno

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Via Principe di Piemonte, 9 - 04026 Minturno (LT)
Tel. 0771-6608200 - Fax 0771-6608249
C.F.: 81003430592

Realizzazione
ImpresaInsieme S.r.l.Proxime S.r.l.