Esplora contenuti correlati

Notizie

Al via l’8 marzo a Minturno la campagna “Facciamo luce sull’endometriosi”

Al via l’8 marzo a Minturno la campagna “Facciamo luce sull’endometriosi”

Con la Delibera n. 42 del 2 marzo scorso, la Giunta Comunale di Minturno ha aderito alla campagna “Facciamo luce sull’endometriosi”. Da lunedì 8, Festa della donna, saranno in distribuzione, nel comprensorio cittadino, pieghevoli per fornire informazioni su tale malattia, mentre sabato 27 marzo verrà il turno dell’illuminazione di un monumento o di una struttura comunale con fari e luci di colore giallo, simbolo della patologia.

«Marzo – spiegano l’Assessore Elisa Venturo ed il Consigliere e medico Franco Esposito - è stato definito il mese della consapevolezza sull’endometriosi. Un mese importante per tutte le donne affette daquesta malattia, che quotidianamente lottano contro i pregiudizi per sensibilizzare e informare un maggior numero di persone. L'endometriosi è una patologia cronica a genesi multifattoriale, fortemente invalidante, per la quale non sono ancora state individuate cure ma solo terapie ormonali per fermare la sua crescita, con interventi chirurgici di eradicazione, pulizia, ma non sono soluzioni a lungo termine perché tale malattia è altamente recidivante. In Italia – aggiungono Venturo ed Esposito - sono circa 3 milioni le donne affette da questa patologia, si stima che 1 su 10 in media ne soffra, 25-35 anni è la fascia di età in cui la malattia esplode.Fino ad oggi è stato fatto molto nel percorso di sensibilizzazione e diinformazione, ma tanto ancora c'è da fare sul piano dei diritti e dei riconoscimenti da parte delle istituzioni rispetto a questa patologia. L'impegno profuso finora ha permesso di raggiungere importanti traguardi, come l'esenzione 063 nelle prescrizioni mediche, ma è fondamentale non fermarsi e continuare a promuovere attività ed iniziative affinché le istituzioni e la comunità possano avere maggiore consapevolezza di tale malattia».

Disagio Abitativo - Avviso Pubblico Distretto Socio Sanitario

Disagio Abitativo - Avviso Pubblico Distretto Socio Sanitario

DESTINATARI – REQUISITI:

·      Cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’Unione Europea, possesso di un regolare permesso di soggiorno;

·      Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo primario per un alloggio sito in uno dei 9 Comuni del Distretto Formia-Gaeta, stipulato ai sensi dell’Ordinamento vigente e regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate;

·      Residenza in uno dei 9 Comuni del Distretto Formia-Gaeta, nonché nell’alloggio oggetto del contratto di locazione, da almeno 1 anno;

·      Non aver ottenuto, alla data di presentazione della domanda, l’attribuzione di altro contributo per il sostegno alla locazione da parte di enti locali;

·      ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 10.000,00;

·      Non essere assegnatario anche da parte di uno solo dei componenti il nucleo familiare,  di unità immobiliari realizzate con contributi pubblici o con finanziamenti agevolati, in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti Pubblici;

·      Non aver stipulato contratti di locazione relativi ad unità immobiliari incluse nelle categorie catastali A/1, A/7,  A/8 e A/9;

·      Non essere assegnatario e/o  titolare di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica destinati all’assistenza abitativa anche da parte di uno solo dei componenti il nucleo familiare;

·      Non aver ottenuto l’assegnazione in godimento di unità immobiliare da parte di cooperative edilizie a proprietà indivise;

·       Non essere titolare, anche da parte di uno solo dei componenti il nucleo familiare, del diritt AVVISO PUBBLICO DISTRETTUALE  o di proprietà o di altro diritto reale di godimento su unità immobiliare sita nella Regione Lazio adeguata alle esigenze del nucleo familiare (art. 20, Regolamento Regionale del Lazio di assegnazione ERP n. 2 del 20/09/2000).

DOCUMENTI:

·      Copia fronte/retro del documento d’identità in corso di validità del richiedente,

·      Dati anagrafici del richiedente;

·      Possesso delle condizioni e dei requisiti richiesti;

·      Copia  dell’ISEE del nucleo familiare in corso di validità comprensiva di DSU;

·      Copia del contratto di locazione registrato;

·      I dati anagrafici e il codice Iban del proprietario dell’alloggio nei casi di morosità;

·      Accordo sottoscritto dal proprietario e dall’inquilino sul pagamento della morosità pregressa (Allegato B);

·      Certificazioni attestanti lo stato di invalidità nel caso di presenza di una o più persone invalide presenti nel nucleo familiare;

·      Copia del provvedimento di sfratto per coloro che si trovano in tale situazione,

·      Estremi bancari su cui effettuare il pagamento.

ALERT SYSTEM

ALERT SYSTEM

REGISTRATI QUI: https://www.alertsystem.it/

COS'È?
Alert System unisce l'amministrazione ai cittadini.
Alert System è stato ideato per gestire il rapporto costante fra l’Amministrazione Pubblica e la comunità, in modo da rendere quest’ultima parte attiva all’interno di un contesto cittadino.
È uno strumento efficace, affidabile, semplice da utilizzare, attivo 24 ore su 24.

PER L'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA
Alert System è semplice da utilizzare.
Attraverso un normale telefono sia mobile che fisso, la pubblica amministrazione è in grado di registrare il messaggio che si vuole comunicare, in completa autonomia ed in totale sicurezza.
Attraverso il sito, con semplici procedure, si lancia una campagna ed in tempo reale la comunicazione raggiunge i cittadini.

PER IL CITTADINO
Il più efficace strumento per la comunicazione diretta.
Tramite campagne mirate è possibile raggiungere il cittadino con chiamate vocali, sms, fax, app per smartphone, e tutelarlo in caso di emergenze (piogge intense, frane, incendi) od informarlo prontamente su situazioni quotidiane (acqua non potabile, distacco inatteso di energia elettrica, interruzioni strade, chiusura delle scuole).

Minturno/"Nati per Leggere" - Consegna dei libri ai genitori dei 10 neonati a gennaio 2021 - Comunicato stampa dell'Assessorato alla Cultura

Minturno/"Nati per Leggere" - Consegna dei libri ai genitori dei 10 neonati a gennaio 2021 - Comunicato stampa dell'Assessorato alla Cultura

L’appuntamento con i nuovi nati, a cominciare da gennaio 2021 e per poi proseguire nei prossimi mesi, è fissato per sabato 27 febbraio, alle ore 11.00, nella sala consiliare del Comune di Minturno e nell’osservanza delle norme anti- Covid19.

Saranno presenti il Sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli, l’Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Immacolata Nuzzo, il pediatra  Vittore Camerota, che si alternerà con il collega Giovanni Cerimoniale, e la referente di “Nati per Leggere” Loredana Marciano. Sarà una bella occasione di incontro, in cui saranno anche dati consigli alle neo mamme da parte del pediatra Camerota circa il recupero fisico ‘post partum’ e sull’importanza della prevenzione di determinati disturbi.

A comunicare l’evento è l’Assessore alla Cultura Mimma Nuzzo, che ha inoltrato una lettera di invito ai genitori dei 10 neonati del mese scorso. L’idea era di iniziare questo percorso nel 2020, accompagnando il benvenuto dell’Amministrazione con il dono di un libricino, ma purtroppo il Covid-19 ha svolto la sua parte anche in questa occasione, per cui si è pensato di organizzarsi mese per mese. Lo scopo è di promuovere la diffusione della lettura in famiglia fin dai primi giorni di vita, azione che contribuisce allo sviluppo affettivo e culturale dei bambini, contribuendo ad una crescita armoniosa ed equilibrata sia sul piano cognitivo che su quello affettivo-relazionale.

Come è noto, con la Delibera della Giunta n. 125 del 18 novembre 2016, l’Amministrazione Comunale ha firmato un Protocollo di Intesa con il programma nazionale “Nati per Leggere’’, che ha avuto inizio nel 1999. Tale progetto è sostenuto e coordinato dal Centro per la salute del Bambino (CSB), dall’Associazione Culturale Pediatri (ACP) e dall’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), finalizzato a sensibilizzare  e coinvolgere soggetti pubblici e privati, in particolare pediatri di famiglia, operatori di consultorio, bibliotecari, educatori degli asili nido ed insegnanti della Scuola dell’infanzia.

Assessorato alla Cultura

Comune di Minturno

Addestramento professionale per la dattilografia di 200 ore in modalità FAD

Addestramento professionale per la dattilografia di 200 ore in modalità FAD

I cittadini di Minturno potranno accedere gratuitamente ad un "Addestramento professionale per la dattilografia di 200 ore in modalità FAD" (Formazione a distanza).
Dichiara il Presidente Tomao, promotore dell’iniziativa, “la formazione è uno dei pilastri fondamentali per garantire professionalità e competenza, non solo nelle pubbliche amministrazioni ma anche nel mondo della scuola. In un periodo di difficoltà economica, è compito delle istituzioni tessere tutti quei rapporti, con associazioni e privati, che riescono ad offrire opportunità concrete e tangibili ai cittadini, tutte le sinergie possibili che aggiungono valore alla collettività. Oltre ad essere una concreta occasione di formazione per i nostri concittadini, c’è da sottolineare l'importanza di questa opportunità a ridosso della riapertura delle graduatorie per il personale ATA, infatti, il corso di addestramento professionale per la dattilografia è molto utile per aumentare i punteggi, quindi, i nostri cittadini potranno accedervi risparmiando di fatto il relativo costo di iscrizione. La formazione, in questo senso, diventa un vero e proprio investimento che dà valore alle persone, in una società dinamica e competitiva in continua evoluzione come quella nella quale viviamo. Ringrazio vivamente la Fondazione Sviluppo Europa per il lodevole gesto nei confronti dei nostri cittadini”.
Le iscrizioni, gratuite, potranno essere effettuate presso la sede della Fondazione Sviluppo Europa che garantirà, inoltre, una consulenza telefonica e a mezzo posta elettronica ai seguenti recapiti:
☎️ 0771613320
📧
relazioniesterne@fondazionesviluppoeuropa.it

Link di accesso al Corso:
https://www.fondazionesviluppoeuropa.it/nuovo-corso-di-addestramento-professionale-per-la-dattilografia/

4ª edizione del Concorso “L’Olio delle Colline a Minturno” - Il 5 febbraio la proclamazione dei vincitori

4ª edizione del Concorso “L’Olio delle Colline a Minturno” - Il 5 febbraio la proclamazione dei vincitori

 

L’Amministrazione Comunale di Minturno e l’Associazione CAPOL (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina), in collaborazione con l’ASPOL (Associazione Provinciale Produttori Olivicoli Latina), hanno supportato la 4ª edizione del Concorso “L’Olio delle Colline a Minturno”, finalizzata a valorizzare, a promuovere l’olio extravergine di oliva itrana prodotto nel territorio minturnese e a stimolare il miglioramento della qualità.

Hanno partecipato olivicoltori e produttori di olio in proprio, singoli o associati, che hanno presentato un campione di olio di quantità minima di 0,50 litri di prodotto. Le partite di olio dalle quali sono giunti i campioni che hanno partecipato al concorso sono state prodotte esclusivamente da oliveti ricadenti nel territorio di Minturno.

La cerimonia di premiazione dei finalisti e la consegna degli attestati a tutti i partecipanti si terranno in videoconferenza venerdì 5 febbraio, alle ore 17, presso la Sala Consiliare Severino Del Balzo. Nel corso dell’incontro interverranno il Sindaco Gerardo Stefanelli, l’Assessore Elisa Venturo ed il Presidente del CAPOL Latina Luigi Centauri. Il seminario tecnico, coordinato dalla giornalista Francesca Di Nora, sarà trasmesso in streaming sulle pagine Facebook del Comune e da Radio Antenna Verde.

«La valorizzazione dell’ambiente, lo sviluppo del settore agricolo e delle varietà olivicole legate all’identità territoriale - evidenziano il Sindaco Gerardo Stefanelli e l’Assessore Elisa Venturo - hanno sempre rappresentato il punto cardine del programma della nostra Amministrazione, consapevole dell’importanza di far crescere e diffondere le eccellenze del nostro territorio e, tra queste, “l’olio delle colline minturnesi”. I percorsi avviati dall’Ente e dalle strutture comprensoriali del comparto vanno avanti, nel segno del cambiamento e del rinnovamento. Siamo consapevoli più che mai dell’esigenza di favorire lo sviluppo del settore primario che costituisce una delle risorse fondamentali per l’economia e la produttività del comprensorio aurunco».