Esplora contenuti correlati

Notizie

Comunicato stampa - Donazione alla Biblioteca comunale Luigi Raus

Comunicato stampa - Donazione alla Biblioteca comunale Luigi Raus

Anche l’associazione Jazzflirt-Musica&altri Amori, attiva nel nostro comprensorio dal 2004 con l’obiettivo principale di diffondere cultura, in particolar modo quella musicale, si compiace con l’Amministrazione Civica per aver riconosciuto come comunale la Biblioteca “Luigi Raus”: davvero un importante traguardo, che rafforza la necessità di dotare il nostroterritorio di luoghi di aggregazione culturale.

Con una lettera a firma del Sindaco Gerardo Stefanelli e dell’Assessore alla Cultura Immacolata Nuzzo, l’Amministrazione ha ringraziato il Segretario dell’Associazione, Gerardo Albanese, per aver donato alla Biblioteca una raccolta di “Musica Jazz”, rivista musicale seconda al mondo per longevità, con periodicità mensile dal 1945 e dal novembre 1981 dotata anche di un supporto discografico.

Dichiara l’Assessore Nuzzo: “Sono molto soddisfatta degli sviluppi legati a questo percorso, che mi auguropossa portare ricchezza culturale e rafforzamento dell’identità territoriale alla nostra comunità. Allo scopo di implementare la sezione dedicata agli autori locali,lancio un appello agli scrittori del comprensorio perché facciano dono delle proprie pubblicazioni a quella che possiamo ormai considerare la nostra Biblioteca. Un invito, inoltre, ai cittadini, che conservano documenti o testi legati alla storia di Minturno, per arricchire eventuali ricerche bibliografiche da mettere a diposizione di studenti e di ricercatori. Per eventuali donazioni in merito, si potrà contattare l’Ufficio Cultura del Comune di Minturno (tel. 0771/6608208 – e-mail: relazioniesterne@comune.minturno.lt.it) ”.

L’Amministrazione, infine, si unisce ai ringraziamenti già espressi dall’Associazione “Gli Amici del Libro”, incaricata della gestione della Biblioteca, all’Associazione Culturale “Quella sporca trentina”,per la donazione di € 2.500,00.

La dott.ssa Valeria Caruso, Presidente dell’Associazione,nata nel 2011 e in via di scioglimento, in rappresentanza dei soci fondatori Chiara Valerio, Gabriele Caruso, Francesca Esposito, Manuela Rossi, Matilde Civitillo e Mino Bembo, si augura che la Biblioteca possa continuare ad essere un’opportunità aggiuntiva di crescita per tutti i cittadini di Minturno. “Quella Sporca Trentina”, che voleva raccontare il disagio di una generazione a cui è stato chiesto di lavorare cinque volte di più rispetto ai propri genitori, attraverso questa donazione, ha voluto lasciare traccia del proprio slancio giovanile e dell’amore per questa nostra terra.

Assessorato alla Cultura

Comune di Minturno

Il centenario della nascita del concittadino onorario Nino Manfredi, ospite di Scauri per 40 anni

Il centenario della nascita del concittadino onorario Nino Manfredi, ospite di Scauri per 40 anni

Giovedì 18 marzo alle 12 diretta Facebook con il Sindaco Stefanelli ed il figlio dell’attore Luca

Il Comune di Minturno partecipa alle iniziative promosse per ricordare l’attore Nino Manfredi, concittadino onorario, di cui il 22 marzo ricorre il centenario della nascita. Giovedì 18 marzo, alle ore 12, si terrà la diretta Facebook con il Sindaco Gerardo Stefanelli ed il figlio Luca, regista ed autore del docufilm “Uno, nessuno, cento Nino”, patrocinato dal Comune aurunco, che andrà in onda lunedì 22 su Rai 2, su Sky Arte (canali 120 e 400, anche on demand) ed in streaming su Now Tv.

Aneddoti e ricordi caratterizzeranno la conversazione tra il Sindaco Stefanelli e Luca Manfredi, nel vivo ricordo del papà, grande attore e sceneggiatore, ospite di Scauri sin dal 1961, concittadino onorario dal 1998. Al centro della diretta il forte legame tra il popolare Nino (scomparso nel 2004), la località turistica del Basso Lazio, il Monte d’Oro e la Spiaggia dei Sassolini, luoghi prescelti per una delle scene più significative del film “Per grazia ricevuta”, che nel 1971 vinse il Festival di Cannes come migliore opera prima.

«L’Amministrazione comunale – annuncia il Sindaco Stefanelli - intende programmare, nel mese di luglio, presso il Castello di Minturno, una mostra multimediale dedicata al grande attore, protagonista dello sceneggiato televisivo “Le avventure di Pinocchio” di Luigi Comencini (1972). Alla retrospettiva, arricchita da foto scattate durante le vacanze scauresi di Nino Manfredi, sarà affiancata una rassegna cinematografica con i suoi film più famosi».

DAL 15 MARZO AL 5 APRILE 2021 - LAZIO IN ZONA ROSSA

DAL 15 MARZO AL 5 APRILE 2021 - LAZIO IN ZONA ROSSA

⏰ GLI ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DEGLI UFFICI E DEGLI SPORTELLI HANNO SUBITO ALCUNE VARIAZIONI:
👥 Uffici Comunali e Sedi distaccate: dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00 (solo per questioni urgenti ed indifferibili, previo appuntamento fissato tramite e-mail o per via telefonica);
👥 Delegazione di Scauri: solo il mercoledì dalle ore 08:30 alle ore 13:30 (solo per questioni urgenti ed indifferibili, previo appuntamento fissato tramite e-mail o per via telefonica).

🆘 La squadra della Protezione Civile di Minturno offre il proprio aiuto e sostegno quotidiano alla popolazione (anche) per le necessità causate dal perdurare dell'emergenza da Covid-19 chiamando il numero: 0771 614988.

🍓 MERCATI SETTIMANALI DEL MERCOLEDì A SCAURI E DEL SABATO A MINTURNO:
Si comunica che sono chiusi i mercati settimanali, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.

🆘 LO SPORTELLO TELEMATICO ANTIUSURA "SOS DEBITI COVID-19" è attivo:
Tale sportello prevede una serie di servizi quali il sostegno psicologico attraverso figure professionalmente qualificate, anticipazioni economiche nel caso in cui, il ritardo degli aiuti pubblici previsti dal Governo, potrebbe causare gravi disagi, aiuto economico e consulenza a chi ha difficoltà e gestire esposizioni anche legate a beni di consumo.
È possibile accedere al Servizio tramite un numero dedicato 345 91 93 128 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00) o inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica
info@fondazionewandavecchi.it.

📃 In allegato trovate gli allegati utili tra cui il nuovo modello di Autocertificazione per gli spostamenti necessari e urgenti 

😷 ↔️ Vi ricordiamo di indossare sempre i dispositivi di protezione individuale e di mantenere la distanza interpersonale di sicurezza.

Esercitazione “Tsunami Ready” a Minturno

Esercitazione “Tsunami Ready” a Minturno

Il Sindaco Gerardo Stefanelli, il Vice Daniele Sparagna, il Gruppo di Protezione Civile ed il personale addetto alle funzioni di supporto del Comune di Minturno hanno preso parte, questa mattina, all’esercitazione “Tsunami Ready”, condivisa con la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Protezione Civile, l’Istituto Nazionale Geologia e Vulcanologia, i Comuni di Palmi (Reggio Calabria) e di Pachino-Marzameni (Siracusa). Alla simulazione odierna (che porterà il municipio pontino ad ottenere il riconoscimento internazionale di comunità “Tsunami Ready”) si è sovrapposta una reale emergenza, dovuta al maltempo: lo staff operativo, riunito presso la sede di via Cadorna, e le squadre di intervento hanno dato vita all’esercitazione e, nel contempo, hanno fronteggiato disagi e danni causati in varie zone del comprensorio di Minturno-Scauri dalla pioggia, caduta in maniera copiosa nell’arco della mattinata.

Nel corso delle operazioni simulate (annunciate da allarmi sonori e scandite dall’impiego sul campo di mezzi di soccorso) è stata effettuata anche una prova di evacuazione in una scuola che ricade nella fascia costiera a rischio. Il progetto “Tsunami Ready”, nato nel 2001 in ambito internazionale e patrocinato dall’UNESCO, ha già interessato le città di Cannes (Francia) e Chipioma (Spagna).

Nelle attività di oggi sono stati coinvolti la Capitaneria di Porto, la Polizia Locale, il Gruppo Comunale di Protezione Civile, le Associazioni stabilimenti balneari e gli operatori turistici e, in via sperimentale, su una parte del territorio cittadino, sono stati posizionati opportuni cartelli indicativi circa le modalità di comportamento in caso di maremoto.

«Il nostro Comune – spiega il Sindaco Gerardo Stefanelli - ha accettato di aderire a questo progetto pilota, patrocinato dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa dell'Unesco, dopo aver ottemperato alla normativa vigente, aver approvato il 21 novembre 2017 il Piano d’Emergenza Comunale (PEC) e partecipato  all’esercitazione TableTop Latina 2019. Tutto ciò nell’ottica di sensibilizzare  la popolazione in merito alle buone norme di protezione civile e di acquisire la preparazione e la consapevolezza  idonee a fronteggiare ogni emergenza e rischio, in considerazione del fatto che le nostre coste potrebbero essere interessate anche dal rischio maremoto». 

Tsunami Ready - esercitazione

Tsunami Ready - esercitazione

“Tsunami Ready” è la realtà che domani, martedì 9marzo, coinvolgerà il comune di Minturno con un’importante esercitazione per posti di comando. Nel programma è anche prevista una prova di evacuazione di una scuola che ricade nella fascia a rischio tsunami. Ovviamente essendo un’esercitazione verranno utilizzati allarmi sonori e mezzi di soccorso. “Tsunami Ready” (pronti a fronteggiare il rischio tsunami) nasce nel 2001 in ambito internazionale patrocinato dall’UNESCO è condiviso in collaborazione con la presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento Protezione Civile, INGV (Istituto Nazionale Geologia e Vulcanologia) ed ha già interessato città come Cannes in Francia e Chipioma in Spagna nel novembre 2020. L’esercitazione di domani  che porterà la nostra comunità ad avere il riconoscimento internazionale di comunità “Tsunami Ready”.

I promotori di questo progetto pilota hanno scelto il nostro comune assieme a Patti e Marzameni-Pachino, che diventeranno poi realtà campione per tutte le altre cittadine a rischio maremoto.  L’adesione a tutto ciò  ha previsto l’istituzione del Comitato Locale Tsunami Ready composto da Disaster Manager, Amministrazione, Capitaneria di Porto, Polizia Locale, Associazione stabilimenti balneari, strutture residenziali sanitarie ed associazioni di categorie campeggi con il compito di coordinare le attività e fronteggiare le operazioni di intervento con l’ausilio del Gruppo Comunale di Protezione Civile.  All’uopo è stata posizionate opportuna cartellonistica indicativa sulle modalità di comportamento in caso di maremoto.

E’ importante sottolineare che il comune di Minturno ha accettato di aderire a questo progetto pilota  dopo aver ottemperato alla normativa vigente approvando, in data 21 novembre 2017, il Piano d’Emergenza Comunale (PEC) e dopo aver partecipato  all’esercitazione “TableTop Latina 2019”. Tutto ciò nell’ottica di sensibilizzare  la popolazione in merito alle buone norme di protezione civile ed acquisire la preparazione e la consapevolezza  idonee per fronteggiare ogni emergenza e rischio, considerando che le nostre coste potrebbero essere interessate anche dal rischio maremoto.

Al via l’8 marzo a Minturno la campagna “Facciamo luce sull’endometriosi”

Al via l’8 marzo a Minturno la campagna “Facciamo luce sull’endometriosi”

Con la Delibera n. 42 del 2 marzo scorso, la Giunta Comunale di Minturno ha aderito alla campagna “Facciamo luce sull’endometriosi”. Da lunedì 8, Festa della donna, saranno in distribuzione, nel comprensorio cittadino, pieghevoli per fornire informazioni su tale malattia, mentre sabato 27 marzo verrà il turno dell’illuminazione di un monumento o di una struttura comunale con fari e luci di colore giallo, simbolo della patologia.

«Marzo – spiegano l’Assessore Elisa Venturo ed il Consigliere e medico Franco Esposito - è stato definito il mese della consapevolezza sull’endometriosi. Un mese importante per tutte le donne affette daquesta malattia, che quotidianamente lottano contro i pregiudizi per sensibilizzare e informare un maggior numero di persone. L'endometriosi è una patologia cronica a genesi multifattoriale, fortemente invalidante, per la quale non sono ancora state individuate cure ma solo terapie ormonali per fermare la sua crescita, con interventi chirurgici di eradicazione, pulizia, ma non sono soluzioni a lungo termine perché tale malattia è altamente recidivante. In Italia – aggiungono Venturo ed Esposito - sono circa 3 milioni le donne affette da questa patologia, si stima che 1 su 10 in media ne soffra, 25-35 anni è la fascia di età in cui la malattia esplode.Fino ad oggi è stato fatto molto nel percorso di sensibilizzazione e diinformazione, ma tanto ancora c'è da fare sul piano dei diritti e dei riconoscimenti da parte delle istituzioni rispetto a questa patologia. L'impegno profuso finora ha permesso di raggiungere importanti traguardi, come l'esenzione 063 nelle prescrizioni mediche, ma è fondamentale non fermarsi e continuare a promuovere attività ed iniziative affinché le istituzioni e la comunità possano avere maggiore consapevolezza di tale malattia».

Disagio Abitativo - Avviso Pubblico Distretto Socio Sanitario

Disagio Abitativo - Avviso Pubblico Distretto Socio Sanitario

DESTINATARI – REQUISITI:

·      Cittadinanza italiana o di un Paese dell’Unione Europea ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’Unione Europea, possesso di un regolare permesso di soggiorno;

·      Titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo primario per un alloggio sito in uno dei 9 Comuni del Distretto Formia-Gaeta, stipulato ai sensi dell’Ordinamento vigente e regolarmente registrato presso l’Agenzia delle Entrate;

·      Residenza in uno dei 9 Comuni del Distretto Formia-Gaeta, nonché nell’alloggio oggetto del contratto di locazione, da almeno 1 anno;

·      Non aver ottenuto, alla data di presentazione della domanda, l’attribuzione di altro contributo per il sostegno alla locazione da parte di enti locali;

·      ISEE del nucleo familiare non superiore ad € 10.000,00;

·      Non essere assegnatario anche da parte di uno solo dei componenti il nucleo familiare,  di unità immobiliari realizzate con contributi pubblici o con finanziamenti agevolati, in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti Pubblici;

·      Non aver stipulato contratti di locazione relativi ad unità immobiliari incluse nelle categorie catastali A/1, A/7,  A/8 e A/9;

·      Non essere assegnatario e/o  titolare di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica destinati all’assistenza abitativa anche da parte di uno solo dei componenti il nucleo familiare;

·      Non aver ottenuto l’assegnazione in godimento di unità immobiliare da parte di cooperative edilizie a proprietà indivise;

·       Non essere titolare, anche da parte di uno solo dei componenti il nucleo familiare, del diritt AVVISO PUBBLICO DISTRETTUALE  o di proprietà o di altro diritto reale di godimento su unità immobiliare sita nella Regione Lazio adeguata alle esigenze del nucleo familiare (art. 20, Regolamento Regionale del Lazio di assegnazione ERP n. 2 del 20/09/2000).

DOCUMENTI:

·      Copia fronte/retro del documento d’identità in corso di validità del richiedente,

·      Dati anagrafici del richiedente;

·      Possesso delle condizioni e dei requisiti richiesti;

·      Copia  dell’ISEE del nucleo familiare in corso di validità comprensiva di DSU;

·      Copia del contratto di locazione registrato;

·      I dati anagrafici e il codice Iban del proprietario dell’alloggio nei casi di morosità;

·      Accordo sottoscritto dal proprietario e dall’inquilino sul pagamento della morosità pregressa (Allegato B);

·      Certificazioni attestanti lo stato di invalidità nel caso di presenza di una o più persone invalide presenti nel nucleo familiare;

·      Copia del provvedimento di sfratto per coloro che si trovano in tale situazione,

·      Estremi bancari su cui effettuare il pagamento.

ALERT SYSTEM

ALERT SYSTEM

REGISTRATI QUI: https://www.alertsystem.it/

COS'È?
Alert System unisce l'amministrazione ai cittadini.
Alert System è stato ideato per gestire il rapporto costante fra l’Amministrazione Pubblica e la comunità, in modo da rendere quest’ultima parte attiva all’interno di un contesto cittadino.
È uno strumento efficace, affidabile, semplice da utilizzare, attivo 24 ore su 24.

PER L'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA
Alert System è semplice da utilizzare.
Attraverso un normale telefono sia mobile che fisso, la pubblica amministrazione è in grado di registrare il messaggio che si vuole comunicare, in completa autonomia ed in totale sicurezza.
Attraverso il sito, con semplici procedure, si lancia una campagna ed in tempo reale la comunicazione raggiunge i cittadini.

PER IL CITTADINO
Il più efficace strumento per la comunicazione diretta.
Tramite campagne mirate è possibile raggiungere il cittadino con chiamate vocali, sms, fax, app per smartphone, e tutelarlo in caso di emergenze (piogge intense, frane, incendi) od informarlo prontamente su situazioni quotidiane (acqua non potabile, distacco inatteso di energia elettrica, interruzioni strade, chiusura delle scuole).