Esplora contenuti correlati

 

Contributi a sostegno di persone non autosufficienti L.R. 20 del 23.11.2006 (Contributo Distrettuale)

Referenti del Servizio:

Assistente Sociale: Jessica Coppola

Assistente Sociale: Lena Errante

Assitente Sociale: Francesca Saltarelli

Assistente Sociale: Anna Zungri

Numero di telefono: 0771 6608 261 - 263

ORARI DI RICEVIMENTO AL PUBBLICO:

Dal Lunedì al Venerdì dalle 09.00 alle 13:00

Martedì pomeriggio dalle 15:30 alle 17:00

 

 

CONTRIBUTI A SOSTEGNO DI PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI
(L.R. 20 del 23.11.2006)

L’accesso ai benefici è riservato alle persone con disabilità, ai sensi della L. 104/92 art.3 comma 3 e a persone con invalidità pari al 100%. Tale intervento è temporaneo ovvero le domande devono pervenire dal giorno 14/10/2019 al 14/01/2019 e potranno essere presentate ogni 90 giorni dalla prima scadenza fino ad esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.
I beneficiari potranno presentare una domanda per ogni annualità.
Gli interventi riguardano:
Assegni di cura, per programmi di assistenza domiciliare diretta o indiretta, per un importo massimo di € 5.000,00 cadauno;
Budget di sollievo al care giver familiare, per un importo massimo di € 2.000,00 cadauno;
Interventi di sostegno alla persona disabile non autosufficiente (L104/92 art.3 comma3) ed alla famiglia, attraverso forme di assistenza domiciliare e di aiuto personale, anche della durata di 24 ore e anche nelle giornate festive e prefestive, per un importo massimo di € 7.000,00 cadauno.
Possono presentare domanda di partecipazione tutte le persone e/o i loro familiari che sono in possesso dei seguenti requisiti:
Residenza anagrafica in uno dei Comuni del Distretto socio-sanitario Formia-Gaeta;
Certificazione di disabilità ai sensi dell’art. 3 (comma 3) della L.104/92 oppure verbale di invalidità civile pari al 100%;
Affette da Sclerosi Laterali amiotrofica (SLA) non ricomprese nel Piano d’Ambito della disabilità gravissima in quanto lo stadio diagnostico non rientra nelle condizioni previste dall’art. 3 comma 2 del D.M. 26/09/2016.
Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:
Copia fronte/retro del documento d’identità in corso di validità dell’utente e del Responsabile del progetto;
Copia del codice fiscale o tessera sanitaria del richiedente e del beneficiario, se non coincidenti;
Copia della certificazione di disabilità ai sensi dell’art. 3 (comma3) della L.104/92 oppure verbale di invalidità civile pari al 100%;
Copia attestazione I.S.E.E. Socio-Sanitario dell’utente, in corso di validità. Se il beneficiario ha un’età inferiore ai 18 anni sarà considerato l’I.S.E.E. per prestazioni agevolate rivolte ai minorenni o a famiglie con minorenni.

Le domande relative alla L.R.20/2006 devono essere compilate su apposito modulo (Allegato A), mentre le domande di integrazione dei beneficiari della graduatoria distrettuale L.162/98 deve essere redatta su apposito modulo (Allegato B), entrambe disponibili presso l’ufficio dei Servizi Sociali o scaricabile dai siti del Comune capofila e dei Comuni afferenti al Distretto LT/5. Le domande devono pervenire al protocollo generale dei nove Comuni del Distretto LT/5 a mano o con raccomandata A/R.